Un’artista di enorme talento, che visse nei sobborghi più violenti della Roma del Seicento, viaggiò più volte attraverso l’Italia da nord a sud e creò dipinti grandiosi e terribili che sono oggi nelle collezioni dei musei più importanti del mondo. Non stiamo parlando di Caravaggio, il “pittore assassino” più famoso dell’Europa del Seicento, ma della sua contemporanea di poco più giovane: Artemisia Gentileschi. Claudia Daniotti ci guiderà alla scoperta della vita e dell’opera di un’artista che fu la pittrice più celebre del suo tempo, una donna la cui personalità siamo ora in grado di comprendere meglio grazie alle ricerche degli studiosi e alla mostra Artemisia che la National Gallery ha ospitato l’anno scorso.